Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, eventuali cookie analitici di terze parti. Se vuoi saperne di più ed esprimere la tua scelta circa l'utilizzo dei cookie analitici clicca qui. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.
 
l'alcol
Bere responsabile
GRAVIDANZA

Bere alcol in gravidanza può creare problemi al nascituro. L'alcol, infatti, è in grado di attraversare la placenta e di arrivare al feto in una concentrazione di poco inferiore a quella presente nel sangue materno.
Sulle cellule e sui tessuti in crescita del feto l'effetto di quantità anche moderate di alcol è particolarmente negativo e può determinare malformazioni alla nascita, soprattutto cerebrali. Il rischio sembra essere maggiore nelle primissime fasi della gravidanza.

Non è possibile fissare una dose minima di alcol da considerare pericolosa in gravidanza, in quanto esistono forti variabili individuali. È quindi preferibile astenersi completamente dal bere durante questo delicato periodo della vita.

L’astensione dall’alcol deve essere estesa anche alla fase di allattamento. Infatti, l'alcol passa nel latte materno e può quindi danneggiare anche il neonato, il cui organismo non è assolutamente in grado di metabolizzarlo.

Che cosa hai bevuto?
E tu, bevi responsabile?
AssoBirra ASSOBIRRA - Associazione dei Birrai e dei Maltatori
Via Giuseppe Pisanelli, 1 - 00196 - Roma
tel. 06 92.59.29.60 - fax 06 92.59.29.64
C.F. 80048110581
Chi siamo | Alcohol Policy | Approfondimenti | Disclaimer | Cookie Policy | Credits
www.romavirtuale.com & INC